Mappe della Groenlandia

Vuoi scoprire una destinazione esotica? Vai in Groenlandia! Mappa per chi cerca avventure in luoghi insoliti deve avere il luogo come una delle principali mete, ottima per fuggire dai tradizionali percorsi turistici.

L’isola più grande del mondo “nasconde” nelle sue terre ghiacciate incredibili paesaggi naturali e tratti culturali di un popolo isolato in uno dei punti più settentrionali del pianeta.

Prepara i tuoi vestiti per resistere al freddo intenso, ma, prima, scopri le migliori città e le informazioni che ogni turista ha bisogno di sapere prima di questo viaggio.

Groenlandia, mappa: cosa vedere sull’isola più grande del mondo

Mappa della Groenlandia

Nonostante circa l’80% del suo territorio sia coperto dal ghiaccio, la Groenlandia offre attrazioni e luoghi curiosi per chi decide di scoprire cosa c’è nel paese.

Nella capitale Nuuk, ad esempio, i turisti possono visitare musei che raccontano la storia e presentano la cultura Inuit (o Inuit), popolo che ha abitato la regione secoli fa.

Più a nord, i visitatori possono sfidarsi attraversando il sentiero del circolo polare artico e trascorrere giornate a fare escursioni nel ghiaccio. La Groenlandia è anche il luogo perfetto per i cacciatori dell’aurora boreale, il fenomeno che colora i cieli di notte.

Qui scoprirai tutto sulla Groenlandia che un turista ha bisogno di sapere per pianificare il proprio viaggio: dove si trova, com’è il tempo e le migliori attività sull’isola più grande del mondo.

Dov’è la Groenlandia?

Groenlandia nella mappa del mondo
Groenlandia nella mappa del mondo

“La Groenlandia è in quale continente” è una domanda che alcune persone potrebbero avere, principalmente perché il paese non è così popolare come altre destinazioni.

Se questo è il tuo caso, qui porrai fine a questo interrogatorio.

Il territorio della Groenlandia si trova nel Nord America, a est delle isole del Canada. Il paese si trova tra l’Oceano Atlantico e l’Oceano Artico.

Come abbiamo già detto, è l’isola più grande del mondo. Ma qual è la superficie totale della Groenlandia? Ci sono più di 2 milioni di metri quadrati, 2.166.086 km² per essere più precisi. Di questo totale, più di ¾ dell’isola è coperta da ghiaccio.

A quale paese appartiene la Groenlandia?

Sebbene geograficamente la Groenlandia appartenga al Nord America, politicamente ciò che conta sono le norme europee.

Nel caso non lo sapessi, il paese è considerato una regione autonoma del Regno di Danimarca dal 1979, sebbene i danesi siano presenti sull’isola dal XVIII secolo.

Come arrivare in Groenlandia?

Per viaggiare in Groenlandia, i voli devono passare attraverso due destinazioni europee: Copenaghen, la capitale della Danimarca, e Reykjavik, in Islanda, da dove partono la maggior parte dei collegamenti.

Nella capitale Nuuk si trova la principale porta d’ingresso al paese: l’aeroporto internazionale della Groenlandia.

È interessante notare che la capitale riceve solo voli dall’Islanda, anche se la Groenlandia ha legami politici con la Danimarca. È anche dall’aeroporto internazionale che partono i voli nazionali per altre destinazioni del paese.

Volando dalla Danimarca, le destinazioni accessibili in Groenlandia sono Narsarsuaq , che si trova a sud, e Kangerlussuaq , una città situata nella parte occidentale dell’isola.

Siamo sicuri che avrai già notato dove si trova la Groenlandia sulla mappa, quell’enorme pezzo di terra, solitamente illustrato in bianco, tra il Canada e l’Europa.

Comunque, nel caso non te lo ricordi, abbiamo preparato una mappa del paese per non avere dubbi. Approfittane anche per vedere dove si trovano le principali città e decidere quali includere nell’itinerario.

Com’è il clima in Groenlandia?

Se stai pensando di conoscere la Groenlandia, ora puoi preparare i vestiti da neve perché il clima nel paese è molto freddo.

Per noi brasiliani il viaggio può portare la sensazione che nel Paese ci sia una sola stagione: l’inverno!

Il clima predominante è polare, dove le estati sono più miti e gli inverni possono essere piuttosto rigidi. Ma le temperature più “morbide” in estate sono ancora laggiù: i termometri oscillano solitamente tra i 6° ei 10° gradi.

Ma se sei disposto a vivere la routine di un luogo freddo, l’inverno è il momento giusto. Durante il periodo le giornate sono brevi, la neve è costante e le temperature sono negative.

Quali sono le città della Groenlandia?

L’estensione territoriale della Groenlandia non si riflette nel numero di città del paese.

Ci sono solo 23 città e piccole città sparse nel suo territorio, poiché gran parte dell’area della Groenlandia è ricoperta di ghiaccio.

Sono divisi in cinque comuni, come vengono chiamate le regioni del Paese: Kujalleq, Qeqqata, Sermersooq, Avannaata e Qeqertalik, gli ultimi due nati dalla divisione di Qaasuitsup, nel 2018.

Elenchiamo alcune delle città più interessanti e che raccolgono le migliori attrazioni per chi sceglie la Groenlandia come meta della sua prossima vacanza. Guardare!

Nuuk

Nuuk

La più grande città del paese, Nuuk, ospita l’aeroporto internazionale, quindi le possibilità di arrivarci sono ottime. Che ne dici di dedicare qualche giorno alla scoperta della capitale della Groenlandia?

Fondata nel 1728 dal missionario danese Hans Egede, la città è il centro culturale, politico ed economico del paese.

Nuuk porta il perfetto contrasto tra la modernità e le tradizioni della tua nazione. Puoi visitare diversi musei che raccontano la storia e la cultura locale e, uscendo, curiosare tra i negozi o fermarti in caffè e ristoranti.

Vuoi sapere cosa vedere a Nuuk? Prenditi del tempo per andare ad Annaassisitta Oqaluffia, la cattedrale di Nuuk, visitare la Biblioteca pubblica nazionale della Groenlandia e provare una gita in barca attraverso il fiordo di Nuuk, il secondo fiordo più grande del mondo.

Ittoqqortoormiit

v

Questo nome amichevole proviene da una piccola città che dovrebbe essere presente nel tuo tour in Groenlandia ad un certo punto.

Ittoqqortoormiit è adiacente al Parco Nazionale della Groenlandia nordorientale e può essere il punto finale di un’avventura attraverso il parco.

Arrivarci è già una sfida legale: la città, che conta meno di 500 abitanti, è isolata sulla costa orientale del Paese. Anche piccola, vive di turismo, oltre che di caccia.

Le casette colorate che contrastano con la neve, ai margini del fiordo più grande del mondo, cattureranno l’attenzione di chiunque arrivi a Ittoqqortoormiit.

Ilulissat

La città di Ilulissat

Terza città per popolazione della Groenlandia (4.500 abitanti), Ilulissat porta nel suo nome la sua fama: gli iceberg, che significa Ilulissat .

Sono persino considerati un sito del patrimonio mondiale dell’UNESCO, come l’ Ilulissat Icefjord, che si estende verso ovest fino alla baia di Disko.

Goditi il ​​tuo soggiorno, oltre a vedere e ascoltare il rumore degli immensi blocchi di ghiaccio, provare la cucina locale e fare un tour di avvistamento delle balene.

Qaqortoq

Qaqortoq
Qaqortoq

La più grande città della Groenlandia meridionale, con 3.200 abitanti, Qaqortoq offre ai suoi visitatori diverse attrazioni. Ha arte, cultura, commercio, natura, scegli quello che vuoi.

Prendere una barca per l’isola di Uunartoq è uno dei grandi piaceri della città. Ci sono le piscine termali, con acqua calda che può raggiungere i 38º gradi, visitate dai turisti durante tutto l’anno.

Qaqortoq è anche il punto di partenza per scoprire le rovine della chiesa di Hvalsey e i fiordi intorno a quella destinazione.

Turismo in Groenlandia: cosa fare?

Oltre alle città più interessanti, vorrai sicuramente sapere quali attività non puoi perderti nel tuo tour in Groenlandia, giusto?

Quindi dai un’occhiata a questo elenco di tour che abbiamo separato per coloro che vogliono godersi il turismo in questa destinazione.

Sentiero del Circolo Polare Artico

Se sei una di quelle persone il cui spirito avventuroso parla sempre più forte, sarà difficile resistere alle tracce del Circolo Polare Artico.

Il tour è ideale per Pathfinders, che percorrono circa 160 km in un tratto dell’entroterra della Groenlandia, tra Kangerlussuaq e Sisimiut , sulla costa occidentale del paese.

Il percorso completo dura da 9 a 11 giorni e consente il passaggio attraverso fiumi, laghi e terreni montuosi, mettendo le persone a contatto intenso con la natura del paese. Prepara bene la tua attrezzatura, assicurati di assumere una guida e lanciati nell’avventura.

Escursioni in slitta trainata da cani e motoslitte a Ittoqqortoormiit

Non c’è niente di più classico che sperimentare la cultura Inuit di un giro in slitta trainata da cani, slitte trainate da cani.

Questo è un modo molto tradizionale di spostarsi in Groenlandia, soprattutto in luoghi più isolati come Ittoqqortoormiit. Il ritmo più lento della passeggiata, guidata da una dozzina di cani, permette di ammirare meglio il paesaggio bianco che vi circonda.

Se preferisci, un’altra opzione è quella di fare lo stesso giro in motoslitta, a un ritmo più veloce.

Kayak a Scoresby Sund

Scoresby Sund, il fiordo più grande e profondo del mondo, diventerà ancora più gigantesco durante un tour in kayak attraverso le sue acque.

Questa è un’altra attrazione per chi visita Ittoqqortoormiit. Il tour in kayak è visto come un profondo legame con l’esperienza dei primi immigrati arrivati ​​nel paese.

Scivola tra le acque tra gli enormi iceberg, mentre scorgi da lontano le case colorate che danno vita alla cittadina sulla costa orientale della Groenlandia.

Guarda l’aurora boreale

Questa è una delle principali attrazioni per il paese come destinazione turistica. La Groenlandia è uno dei posti migliori per osservare l’aurora boreale.

Il fenomeno che colora le notti, soprattutto d’inverno, si può apprezzare meglio a causa dell’isolamento in campagna. In alcune città, come Kangerlussuaq e Ilulissat , è facile trovare visite guidate per assistere allo spettacolo nelle prime ore del mattino.

Il nostro consiglio è: scaldati, prendi una bottiglia di caffè e preparati a registrare incredibili registrazioni di una delle scene più belle fornite dalla natura.

Visita musei

I musei della Groenlandia sono il modo migliore per i visitatori di tutto il mondo di scoprire di più sulla storia del paese e sulla cultura della sua gente.

La capitale Nuuk permette un vero salto indietro nel tempo per chi visita il Museo Nazionale della Groenlandia (o Museo Nazionale), con testimonianze di 4.000 anni di storia, e il Nuuk Art Museum, dove dipinti, disegni e oggetti di artigianato ritraggono la cultura locale.

Ilulissat , la casa natale del “padre dell’eschimologia”, Knud Rasmussen, è diventato il Museo di Knud Rasmunssen, che racconta le sue spedizioni e la storia della regione.

Il Museo di Sisimiut è un museo all’aperto che presenta una collezione di spedizioni archeologiche e sullo sviluppo del commercio, dell’industria e della navigazione a Sisimiut.

Cultura della Groenlandia

Gran parte di ciò che imparerai sulla cultura della Groenlandia ha radici negli Inuites, persone che hanno abitato la regione in passato.

Il groenlandese, la lingua ufficiale del paese, è un buon esempio. La lingua deriva dalla lingua parlata dai primi abitanti.

L’artigianato locale, che utilizza materiali trovati nel paese, come lana di pecora, pelle di foca e corna di renna, riproduce anche le credenze, principalmente spirituali, della cultura Inuit.

Approfittando del tour della cultura locale, non puoi perderti i piatti culinari del paese.

Pesce come merluzzo, salmone e trota, così come carne di agnello e pecora costituiscono la base della cucina locale. Nuuk, la capitale della Groenlandia, è anche ben servita da ristoranti che servono piatti di altri paesi.

Anche ai groenlandesi piace festeggiare. La Giornata nazionale della Groenlandia, il 21 giugno, è motivo di festa e divertimento, così come si celebra il ritorno del sole dopo i lunghi mesi invernali.

Curiosità sulla Groenlandia

Se hai intenzione di visitare la Groenlandia, forse scegli di vedere da vicino alcuni dei luoghi curiosi di questo luogo.

Esatto, ci sono attrazioni notevoli sull’isola di ghiaccio. Sapevi che il parco nazionale più grande del mondo si trova in Groenlandia?

È il Parco Nazionale della Groenlandia nordorientale, con più di 970 mila km². Il sito consente il contatto con la fauna selvatica e i grandi ghiacciai, ma per questo tour è necessaria un’autorizzazione speciale da parte del governo.

Dal momento che stiamo parlando di quelli più grandi, anche il ghiacciaio che produce più ghiaccio al di fuori dell’Antartide è groenlandese.

Sermeq Kujalleq, o ghiacciaio Jakobshavn, o ghiacciaio Ilulissat , è responsabile del 10% degli iceberg che escono dalla Groenlandia. Molto probabilmente, fu da lì che l’iceberg responsabile del famoso incidente con il Titanic si liberò.

Leave a Reply